Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, importanti per navigare il sito correttamente, per analizzare il traffico e per ottimizzare e personalizzare lesperienza degli utenti in base agli interessi. Per più dettagli leggi le nostre Privacy e Cookie Policy.

Qui sotto troverai tutti i diversi tipi di cookie utilizzati su LG.com e potrai scegliere se approvarne lutilizzo o meno. Cicca ACCETTA per permettere lutilizzo dei cookie.

FUNZIONALI

Ti permettono di vedere le recensioni dei prodotti, dove comprarli e i prodotti visti di recente.

SOCIAL MEDIA

Consentono di condividere su Facebook, Twitter e altri Social Media.

ANALISI

Servono ad acquisire e analizzare i dati relativi al traffico generato dal sito.

PUBBLICITARI

Consentono di effettuare attività pubblicitarie.

Nuovo LG Wing

LG WING: il nuovo capitolo nella storia dell’innovazione LG

Mobile, Smartphone| 5 minuti

La storia di LG è ricca di successi dovuti alla grande carica innovativa che la Casa riesce a mettere nei propri prodotti. Non si tratta mai di un’innovazione fine a sé stessa ma è sempre tesa a soddisfare le esigenze degli utenti per cercare di rendere la loro vita migliore.

In questo scenario si inserisce il nuovo Explorer Project, un progetto volto all’esplorazione di ciò che si può ancora fare nel mondo della telefonia mobile studiando nuovi approcci all’usabilità e cercando di andare oltre agli apparenti limiti imposti dalla forma e dall’idea comune che abbiamo di uno smartphone.

Le novità di LG Wing

Così come avviene da ormai diversi anni, con il nuovo WING LG sceglie di esplorare nuovi paradigmi della forma e delle funzionalità legate a uno smartphone. Di esempi ce ne sono davvero molti: nel lontano 2006 l’LG Chocolate con il suo schermo in formato 21:9 fu un vero precursore rispetto ai tempi; nel 2013 l’LG G2 fu il primo con il pulsante di sblocco sulla cover posteriore, mentre l’LG G Flex è stato il primo con uno schermo Oled curvo; e poi possiamo ricordare il G4, l’unico con la cover posteriore in vera pelle o ancora il G5, con i suoi moduli che aumentavano le potenzialità dello smartphone. Più recentemente il G6 ha introdotto per primo lo schermo FullVision in formato “allungato”, una soluzione adottata ormai da molti competitors, e dal V50 il Dual Screen ha permesso di raddoppiare lo schermo, pur mantenendo un prezzo accessibile.

Caratteristiche di LG Wing

Il nuovo LG WING rivela, sotto un aspetto solo apparentemente familiare, un meccanismo in grado di far ruotare lo schermo di 90° così da scoprirne un secondo che rivoluziona l’interazione con il proprio smartphone e dà il via a nuove modalità di fruizione di contenuti. I due display OLED di LG WING, FullVision da 6,8” il primo e quadrato da 3,9” il secondo, amplificano le possibilità offerte dal multitasking,  eseguendo due app simultaneamente, una per ogni schermo, oppure estendono le funzionalità di alcune app per migliorarne e semplificarne l’utilizzo. La forma “a T” è tanto innovativa quanto pratica: permette di visualizzare contemporaneamente entrambi gli schermi e offre una salda presa per scattare foto o guardare video.

Smartphone LG Wing

Il doppio schermo di Lg Wing: un nuovo approccio

Per una volta la scheda tecnica, pur di tutto rispetto (processore Qualcomm Snapdragon 765G 5G, Tripla fotocamera posteriore, con quella principale da 64 Megapixel, 8 GB di RAM, 128 GB di memoria interna e batteria da 4.000 mAh con ricarica rapida Quick Charge 4.0+ e PD 3.0) passa in secondo piano: è l’esperienza d’uso che viene completamente ampliata, pur consentendo, quando chiuso, un utilizzo classico dello smartphone.

Basta un semplice gesto infatti per ruotare lo schermo e scoprire la sua doppia anima. Ora puoi guardare un video sullo schermo principale e avere i controlli sempre disponibili in quello secondario, oppure puoi utilizzare entrambi i display per mantenere il navigatore sempre attivo anche quando devi gestire le chiamate. Grazie alla collaborazione di LG con piattaforme streaming come Rave e Ficto, con LG WING puoi goderti i video in modalità full screen e allo stesso tempo interagire con altri utenti attraverso chat o social con il secondo schermo. Puoi confrontare in un batter d’occhio i prezzi di più negozi online o accedere alla rubrica mentre chatti su WhatsApp. E ancora, puoi scorrere le tue immagini e visualizzare sullo schermo grande quella selezionata, oppure scrivere un messaggio destinando uno dei due schermi interamente alla tastiera. Finalmente sei tu a scegliere come espandere le capacità del tuo smartphone.

Altre caratteristiche di LG Wing

LG WING ha due schermi ma è davvero leggero e sottile, appena 260 grammi e 10,9 mm, ed è progettato per garantirti la massima affidabilità: ha superato ben nove test realizzati con standard militari (MIL-STD-810G) e i componenti interni hanno subito un trattamento che, nonostante il meccanismo di apertura, lo rendono resistente agli schizzi d’acqua. La superficie posteriore dello schermo rotante è realizzata in uno speciale materiale antigraffio (poliossimetilene termoplastico), che non danneggia il secondo schermo, mentre il meccanismo di apertura ha un sistema di ammortizzamento idraulico per rallentare il movimento, così da garantirne un utilizzo nel tempo senza alcun problema. La fotocamera anteriore è di tipo Pop-Up: se per caso lo smartphone ti dovesse sfuggire di mano mentre fai un selfie l’obiettivo rientrerebbe immediatamente per prevenire ogni tipo di danno. Cambiando l’orientamento di LG WING i contenuti ruotano automaticamente, così si può sfruttare al meglio il multitasking e la visione di contenuti. La funzione Multi App permette inoltre di impostare collegamenti a coppie di app in modo da aprirle con un sol tocco, ciascuna sul proprio schermo.

Fotografie e riprese di LG Wing

LG WING vanta tre fotocamere posteriori: la principale da 64 MP con obiettivo grandangolare stabilizzato e sensore a risoluzione ultra-alta, la seconda da 13 MP Ultra Grandangolare e la terza – una vera novità per il settore – costituita da una fotocamera Gimbal da 12MP. La fotocamera frontale da 32 MP, invisibile quando non si utilizza, fuoriesce dalla scocca a comando per scattare selfie impagabili.

Che LG abbia messo una fotocamera Gimbal non è un caso. Uno dei vantaggi dati dall’utilizzo in modalità “a T” è proprio quello di poter utilizzare lo smartphone come se fosse fissato a uno di quei supporti che aiutano nella stabilizzazione delle riprese video. Il secondo schermo ospita infatti i controlli per le riprese video come il joystick per controllare l’angolazione dell’inquadratura, il blocco per ridurre vibrazioni e sfocature, una modalità per rendere fluidi i video in movimento (Follow Mode), una per ottimizzare il movimento orizzontale durante le riprese delle panoramiche minimizzando gli scostamenti verticali (Pan Follow Mode), e infine una modalità per catturare i movimenti più dinamici e ritmici.

Quando lo schermo è aperto, la funzione Dual Recording ti permette di utilizzare simultaneamente la fotocamera frontale a scomparsa da 32 MP e quella posteriore per registrare video unici nel loro genere, con la possibilità anche di salvare i video in due file separati, in formato 1:1 o 16:9. Oltre a questo, LG WING ti permette di dare spazio alla tua creatività registrando video in modalità notturna, con la registrazione amplificata dei suoni (ASMR), regolando la profondità di campo o “mettendo a fuoco” l’audio su chi parla.

LG WING è solo il primo smartphone nato dall’Explorer Project. Il futuro ci riserva altri interessanti dispositivi in grado di ridefinire il nostro rapporto con lo smartphone, ovviamente sempre nell’ottica di una reale utilità per gli utenti.

Se vuoi altre informazioni su LG WING, guarda questo video:

Last modified: 25 Novembre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *