Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, importanti per navigare il sito correttamente, per analizzare il traffico e per ottimizzare e personalizzare lesperienza degli utenti in base agli interessi. Per più dettagli leggi le nostre Privacy e Cookie Policy.

Qui sotto troverai tutti i diversi tipi di cookie utilizzati su LG.com e potrai scegliere se approvarne lutilizzo o meno. Cicca ACCETTA per permettere lutilizzo dei cookie.

FUNZIONALI

Ti permettono di vedere le recensioni dei prodotti, dove comprarli e i prodotti visti di recente.

SOCIAL MEDIA

Consentono di condividere su Facebook, Twitter e altri Social Media.

ANALISI

Servono ad acquisire e analizzare i dati relativi al traffico generato dal sito.

PUBBLICITARI

Consentono di effettuare attività pubblicitarie.

Calcolare la potenza del condizionatore

Come calcolare la potenza del condizionatore di casa

Condizionatori| 4 minuti

Nell’uso comune i termini climatizzatore e condizionatore sono assolutamente intercambiabili, in realtà esiste una piccola ma sensibile differenza. Il condizionatore consente di controllare la temperatura dell’ambiente, unicamente impostando il livello di circolazione dell’aria: il raffrescamento è regolato solo in base alla velocità della ventola, perciò il funzionamento del condizionatore deriva dalla quantità di aria messa in circolo in un determinato momento e secondo le proprie esigenze. Il climatizzatore, invece, regola in autonomia anche l’umidità dell’aria in base alle condizioni ambientali fornendo un maggiore controllo.

Anche nel caso del condizionatore si ha un abbassamento dell’umidità, ma avviene in maniera indotta, grazie all’abbassamento della temperatura e al conseguente raffrescamento dell’ambiente. Il climatizzatore invece è la soluzione ideale per combattere il caldo umido estivo, regola infatti la temperatura di un ambiente e il tasso di umidità in modo preciso e mirato: per questo LG ha ormai in gamma esclusivamente climatizzatori.

I diversi tipi di climatizzatore

Un tempo i condizionatori regolavano la potenza accendendo e spegnendo il compressore, oggi invece sono tutti di tipo Inverter, con la potenza erogata in maniera variabile e graduale. I climatizzatori Inverter sono inoltre in grado di riscaldare l’ambiente: ideali specialmente nelle mezze stagioni, permettono di alzare la temperatura di una stanza in pochi minuti.

Un’ulteriore classificazione tecnica dell’impianto di aria condizionata è quella tra condizionatori monosplit e multisplit. I primi hanno una singola unità collegata all’unità esterna, mentre i secondi hanno due o più unità interne collegate a una singola unità esterna, che, per ovvi motivi, è solitamente di dimensioni leggermente maggiori rispetto a quella dei monosplit.

Come scegliere un climatizzatore

A prescindere dall’apparecchio, i principali parametri da considerare per l’acquisto di un condizionatore o climatizzatore sono la potenza, la silenziosità e l’efficienza energetica.

Prima di tutto, la potenza di un climatizzatore è espressa in kW o in Btu/h, acronimo di British Termal Unit orari. Teoricamente un Btu indica la quantità di calore necessaria per alzare la temperatura di 1 libbra d’acqua da 39 a 40 gradi Fahrenheit. Usando unità di misura del Sistema Internazionale, possiamo dire che 1 Btu è la quantità di energia necessaria per alzare la temperatura di 454 grammi di acqua da 3,8 a 4,4 C°. Teoricamente il Btu è utilizzato solo nei Paesi anglosassoni, come Stati Uniti e Regno Unito, ma in realtà questa unità di misura è adottata in tutta Europa ed è ormai diventata lo standard di riferimento. Questo anche perché i Btu possono essere convertiti sia in kW termici, sia in kW elettrici. Nel primo caso il legame tra Btu e kW è abbastanza lineare: 1 watt vale 3,4 Btu (un kW sono 1.000 watt); nel secondo caso la potenza elettrica (kW elettrici) è legata all’energia elettrica consumata durante il funzionamento del climatizzatore e dipende dalla tecnologia utilizzata e dalla classe di efficienza energetica della macchina.

Per dare un esempio, il Climatizzatore Inverter LG DualCool monosplit AP09RT, ha una capacità di 9.000 Btu, e una potenza di raffrescamento che può variare da 0,89 a 3,7 kW.

Come effettuare il calcolo Btu corretto per le proprie esigenze

Come calcolare la potenza del condizionatore

Per stimare il dimensionamento del condizionatore in grado di rinfrescare in maniera efficace il tuo ambiente devi valutare alcuni parametri come la metratura della stanza dove intendi installarlo, l’esposizione al sole e l’isolamento termico della casa (con la presenza o meno di finestre).

Questi parametri incidono sulle quantità di Btu necessari, ma semplificando, una formula per il calcolo dei Btu al mq può essere la seguente:

Metri quadri X 340 = Btu necessari

Quindi per rinfrescare efficacemente una stanza di 22 metri quadri avrai bisogno di non meno di 7.500 Btu.

Si tratta ovviamente di un calcolo approssimativo, di una stima che può essere da guida nella scelta di un condizionatore. Tuttavia è sempre buona norma consultare un installatore certificato per avere una consulenza professionale.

Il climatizzatore LG AP09RT da 9.000 Btu, dell’esempio precedente, ha una Classe Energetica di raffreddamento A++, ed è in grado di rinfrescare efficacemente una stanza fino a 26 metri quadri (9000/340 = metri quadri).

Se hai bisogno di una climatizzazione efficace in una stanza molto grande, il climatizzatore Inverter LG DualCool SC18EQ, con una capacità di ben 18.000 Btu, riesce a rinfrescare ambienti ben oltre i 50 metri quadri con la massima silenziosità ed efficienza.

Grazie all’innovativo compressore Dual Inverter i condizionatori LG sono in grado di garantirti un risparmio energetico fino al 70%, sono inoltre dotati di un sistema avanzato di filtraggio per purificare l’aria domestica e sono in grado di dialogare con il tuo smartphone per una gestione semplice e programmabile anche da remoto.

Last modified: 8 Giugno 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *