G8S smartphone con riconoscimento facciale

I sistemi di sblocco di uno smartphone con riconoscimento facciale

Mobile| 5 minuti

LG G8S è lo smartphone con riconoscimento facciale 3D e altri innovativi sistemi di sblocco, che ti consentono di tenere al sicuro i tuoi dati. Controlliamo lo smartphone centinaia di volte al giorno, e se è vero che l’Always-on display di LG permette di vedere con un colpo d’occhio l’ora e le notifiche principali, per utilizzare lo smartphone è necessario sbloccarlo. Capire come bloccare e soprattutto come sbloccare il telefono in maniera veloce ed affidabile diventa quindi di importanza prioritaria per la sicurezza del tuo smartphone; impostare il blocco d’altronde è fondamentale per mantenere al sicuro i propri dati e per evitare che qualche malintenzionato possa accedervi nel caso il telefono venisse smarrito, fosse rubato o venisse “lasciato solo” per qualche minuto. 

Riconoscimento del volto 

Il riconoscimento facciale è uno dei metodi più pratici per garantire la sicurezza al tuo smartphone. Basta impugnare lo smartphone e porlo di fronte a sé per sbloccarlo. Le fotocamere anteriori riconoscono i tratti univoci del tuo volto rendendola una soluzione veloce, anche se non sempre risulta la più sicura. Per questo, LG ha dotato il G8S di una speciale fotocamera anteriore ToF (Time of Flight, che tradotto letteralmente significa Tempo di Volo) che rende nettamente più sicuro il riconoscimento del volto. Non solo, con questa tecnologia LG G8S permette di autenticarsi col proprio volto anche di notte. Il segreto del sensore chiamato Z camera sta nell’uso della tecnologia a raggi infrarossi, che effettua una scansione del proprio volto e ne memorizza una mappa tridimensionale. Non sarà quindi possibile “ingannare” is sistema di sicurezza utilizzando una semplice fotografia scaricata dai social network, perché LG G8S riconosce anche al profondità del proprio volto!

 

Face Unlock

 

Il blocco schermo e la sicurezza

Esistono diverse altre modalità di blocco del telefono:

Scorrimento 

Si tratta semplicemente di scorrere il dito sullo schermo; è assolutamente non sicura perché chiunque prenda in mano il telefono può accedere ai tuoi dati.

Knock Code 

Esclusiva degli smartphone LG, comporta una sequenza di tocchi in diverse zone dello schermo. È una soluzione pratica e veloce.

 

Knock Code

 

Sequenza 

È necessario collegare tra loro alcuni punti sullo schermo. La sequenza solitamente è facile da memorizzare, ma chi ti osserva può carpirla e riprodurla piuttosto facilmente.

PIN

È necessario inserire un codice numerico personale. Questo codice deve essere di almeno 4 numeri: se è più lungo la sicurezza aumenta ma anche il tempo di inserimento e il rischio di dimenticarlo.

Password 

Molto simile al PIN ma in questo caso puoi utilizzare una parola (e volendo numeri). Anche in questo caso la scomodità maggiore è quella di doverla inserire ogni volta.

Riconoscimento biometrico  

È il sistema che permette lo sblocco grazie a un elemento univoco del tuo corpo come, oltre al volto,  l’impronta digitale o le vene della mano. Ogni sistema di riconoscimento deve essere abilitato “leggendo” la caratteristica biometrica relativa: è quindi necessario registrare le tue impronte digitali, far leggere al telefono il tuo volto o fargli riconoscere la mano prima di poter attivare questo tipo di sblocco. 

Impronta digitale 

Disponibile anche sugli smartphone più convenienti, permette di usare la propria impronta digitale per sbloccare il telefono e per abilitare alcune funzioni di sicurezza come l’autorizzazione di transazioni bancarie e pagamenti. È un sistema piuttosto pratico ma è sempre necessario avere le mani pulite e a volte anche solo le screpolature dovute al freddo invernale possono rallentare o invalidare il processo di riconoscimento. Il sensore di impronte si trova solitamente sul retro del telefono, esattamente nella posizione dove si trova l’indice quando si impugna lo smartphone; LG G8X è invece il primo smartphone LG che integra il sensore direttamente sotto lo schermo anteriore, per lasciare il design della scocca posteriore più pulito ed essenziale.

Hand ID

È un’esclusiva di LG G8S: la speciale fotocamera ToF anteriore permette la tua identificazione tramite la mappa delle vene della mano. È un sistema che ti permette di sbloccare il telefono senza bisogno di impugnarlo, ma semplicemente posizionando il palmo della mano sopra lo schermo a una distanza di 15-20 cm. Si rivela estremamente comodo quando, ad esempio, hai le mani sporche perché stai cucinando o, quando non vuoi spostarlo dalla sua posizione di ricarica. Permette inoltre di controllare le funzioni principali del telefono senza neanche il bisogno di toccarlo: ad esempio puoi rispondere a una telefonata, gestire la tua musica e spegnere la sveglia con semplici gesture da eseguire di fronte al display.

Lo sblocco intelligente

Ci sono anche altri consigli e modi per capire come sbloccare il telefono automaticamente: quando questo è collegato a un dispositivo Bluetooth affidabile, se si trova in un determinato luogo, ad esempio quando sei a casa, quando è a contatto con il tuo corpo o infine, attivando l’assistente Vocale di Google. Se aggiungi un dispositivo Bluetooth, come delle cuffie o uno smartwatch, a quelli attendibili, il telefono si sbloccherà automaticamente quando questi sono collegati. Allo stesso modo puoi disabilitare le funzioni di sblocco quando ti trovi a casa, “agganciando” la tua posizione a questa funzione, o lasciare che il telefono rimanga attivo quando rimane a contatto con il tuo corpo: si bloccherà automaticamente una volta appoggiato su un piano. Infine, è possibile attivare il telefono con il riconoscimento della tua impronta vocale e Google Assitant. 

Puoi attivare questi sistemi di sblocco alternativi dalle Impostazioni, nella Sezione Blocco schermo & Sicurezza > Impostazioni di Blocco con Sicurezza > Smart Lock. Qui puoi specificare se mantenere il dispositivo sbloccato quando lo porti con te, quali luoghi e dispositivi ritieni attendibili e impostare un tuo modello vocale personale.

 

Smart Lock

Last modified: 19 Novembre 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *