LG Electronics Simulazione veicoli a guida autonoma

LG Electronics e i veicoli a guida autonoma

Trend| 4 minuti

LG rivoluziona il sistema di training per gli sviluppatori dei veicoli a guida autonoma grazie a Unity Simulation, un software di simulazione molto avanzato, il cui obiettivo è quello di ambire ai vantaggi  della Smart Mobility: la nuova mobilità altamente tecnologica a basso impatto ambientale. Il 26 settembre, durante l’evento Unity Unite 2019 a Copenaghen, è stato infatti ufficialmente presentato il simulatore LGSVL su Unity Simulation. Questo simulatore combina le tecnologie sviluppate da LG con soluzioni tecnologiche di analisi dei dati (Data-Oriented Tech Stack) e rendering ad alta definizione (High-Definition Render Pipeline) per consentire test e training, che permetteranno un funzionamento più sicuro dei veicoli a guida autonoma.

LG Electronics e Unity Technologies insieme per la Smart Mobility

LG Simulator

Stanno prendendo forma le soluzioni che domani ridisegneranno l’uso dei mezzi di trasporto e della Smart 

Mobility: secondo i massimi esperti del settore l’innovazione porterà in futuro a una nuova generazione di veicoli CASE (Connected Autonomous Shared Electrical), ovvero veicoli Connessi, Autonomi, Condivisi ed Elettrici. Grazie alla sua capacità di innovazione, LG conta di poter dare il proprio contributo e gli ingegneri di LG Electronics Silicon Valley Lab, specializzati in Intelligenza Artificiale, stanno lavorato al fianco degli esperti di machine learning della Unity Technologies per creare un software di simulazione avanzata che permetterà agli sviluppatori di veicoli a guida autonoma di accelerare il sistema di training e realizzare automobili senza conducente altamente sicure. 

Un contributo alla guida autonoma e alla mobilità del futuro

LG Simulator Radar

La collaborazione sfrutta la leadership e l’esperienza nell’Intelligenza Artificiale di LG, insieme alle competenze di Unity Technologies, ideatore della piattaforma di sviluppo real-time 3D più utilizzata al mondo. Il Software Unity è conosciuto soprattutto nel mondo gaming per il suo utilizzo nella creazione e sviluppo di videogiochi con grafica ad alto livello. Viste le straordinarie capacità di simulazione di ambienti e oggetti, con superfici e materiali diversi, il software Unity viene oggi utilizzato dalle Case automobilistiche nella progettazione dei nuovi modelli di veicoli a guida autonoma, riducendo drasticamente i tempi di sviluppo e consentendo personalizzazioni e dettagli fino a ora impensabili. Unity Simulation consente di eseguire più prove su larga scala: supportato dall’infrastruttura di Google Cloud, facilita l’addestramento, il testing e la validazione dei nuovi prodotti e servizi in un ambiente 3D altamente realistico.

Una collaborazione vincente

Secondo Danny Lange, Vice Presidente AI e Machine Learning di Unity Technologies, le applicazioni orientate alla visione artificiale per l’industria automobilistica sono particolarmente interessanti.

Seonman Kim, President of engineering presso l’Advanced Platform Lab di LG nella Silicon Valley, ha sottolineato l’importanza della partnership tra le due aziende. “La fiducia di Unity nel simulatore LGSVL per lo sviluppo di una guida autonoma sicura e stabile, è un chiaro indicatore che si tratta sin dall’inizio di una collaborazione vincente per entrambe le parti”, ha affermato. “Non vediamo l’ora di esplorare con Unity nuove opportunità per portare le nostre rispettive tecnologie sul mercato automobilistico”.

Testing veloce e affidabile

LG Simulator High Definition Render Pipeline

La collaborazione tra le due società nella simulazione avanzata porterà grandi benefici all’industria automobilistica, e in particolar modo nello sviluppo delle auto a guida autonoma. Gli sviluppatori di questo tipo di veicoli che eseguono il simulatore LGSVL su Unity Simulation saranno, infatti, in grado di accelerare notevolmente il training dei loro sistemi eseguendo più scenari in parallelo. Con gli ultimi progressi di Unity, il simulatore LGSVL è in grado di creare repliche digitali di ambienti reali con accurati modelli di sensori, per testare il comportamento dei veicoli a guida autonoma in diverse circostanze. La fase di testing di un veicolo a guida autonoma è un ottimo esempio di come un ambiente virtuale possa ridurre drasticamente i rischi sia per l’auto, sia per chi la circonda, consentendo alle Case di sottoporre i sistemi a simulazioni prima che vengano messi su strada.

Last modified: 22 Novembre 2019

One Response to :
LG Electronics e i veicoli a guida autonoma

  1. Franco ha detto:

    LG sempre un passo avanti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *