fbpx
ricerica wireless lg g8s

Facciamo un po’ di chiarezza sulla ricarica wireless

Serie G| 4 minuti

La ricarica wireless non è certo una novità, LG ha iniziato a supportarla già nel 2014 con LG G3, eppure attorno a questa tecnologia aleggia ancora un certo scetticismo e sopravvivono alcune leggende metropolitane che tendono a screditarla. La verità è che quando si prova, difficilmente si torna indietro: la comodità di ricaricare lo smartphone semplicemente appoggiandolo – con un minimo di accortezza – su una base è davvero impagabile in quanto a praticità e velocità.

Come funziona la ricarica wireless

I carica batterie per la ricarica wireless utilizzano l’induzione elettromagnetica per ricaricare la batteria del tuo smartphone senza più la necessità di collegare alcun cavo. Ovviamente la base su cui appoggi lo smartphone deve essere alimentata, ma puoi usare il normale caricabatterie in dotazione con il tuo telefono.
ricarica wireless

Per il resto il funzionamento è uguale a quello tramite cavo: se la tua batteria è completamente scarica, può volerci qualche minuto prima che inizi a ricaricarsi e comunque vedrai apparire il relativo simbolo sulla batteria nella barra delle notifiche. Il tempo di ricarica può variare in base alla capacità della batteria del dispositivo, al livello di carica, all’età della batteria e alla temperatura dell’ambiente. I dispositivi possono scaldarsi durante la ricarica wireless: è un fenomeno normale e si raffreddano gradualmente dopo essere stati completamente ricaricati.

Ecco cinque miti da sfatare sulla ricarica wireless.

1 – La ricarica wireless è più lenta di quella tramite cavo?

Sì e no: no se utilizzi un sistema di ricarica standard; sì se invece vuoi sfruttare il sistema di ricarica rapida Quick Charge 3.0 di cui sono dotati gli smartphone LG compatibili (ad es. LG V50 Thinq 5G, LG V40, LG V30, LG G8s, LG G7, LG G7 Fit). In commercio esistono anche basi in grado di sfruttare la ricarica wireless veloce, (vanno comunque collegate ad alimentatori compatibili) ma non raggiungono la stessa potenza, e quindi la stessa velocità, di una ricarica via cavo effettuata con un caricabatterie potente come quelli che trovi in dotazione con gli smartphone LG. Utilizzando il caricabatterie wireless come supporto fisso per il tuo smartphone puoi anche utilizzare una ricarica lenta, ma la ricarica veloce via cavo rimane la migliore soluzione e non influisce sulla vita della batteria.

2 – La ricarica wireless non funziona se metto una cover?

Tutte le principali cover protettive in commercio consentono la ricarica wireless, ad eccezione di quelle metalliche. Lo spessore aggiuntivo sul retro solitamente non è un problema, visto che le bobine di ricarica funzionano a una distanza che può arrivare fino a 4 cm e di norma le cover non superano mai il mezzo centimetro di spessore.

cover ricarica wireless

3 – La ricarica wireless danneggia le batterie?

No, non più di quella tramite cavo. Tutte le batterie sono soggette a un naturale decadimento delle prestazioni e dell’autonomia nel tempo. Per allungare la vita di una batteria l’ideale sarebbe tenere la carica tra un minimo del 15% e un massimo dell’85%; utilizzare carica batterie a ricarica lenta (sia ricarica wireless, sia con cavo) e soprattutto stare attenti alla temperatura di ricarica: fai attenzione a non mettere sotto carica lo smartphone se è troppo caldo causa sole, uso intenso o altro. A tal proposito è bene accertarsi di far combaciare bene lo smartphone e la base di ricarica per ottimizzare la trasmissione ed evitare surriscaldamenti.

4 – Le basi di ricarica wireless sono tutte uguali?

No, esistono standard diversi per la ricarica a seconda dei produttori. La tecnologia più diffusa è quella denominata Qi, di proprietà del Wireless Power Consortium e supportata da più di 200 aziende del settore, tra cui LG. Esistono ormai sul mercato centinaia di basi di ricarica wireless, che si differenziano per la forma (orizzontale o con la possibilità di appoggio inclinato per avere il display sempre a vista) e soprattutto potenza massima trasferibile. Con caricabatterie wireless compatibili è infatti possibile sfruttare anche la ricarica rapida. È possibile trovare le basi di ricarica online o in qualunque catena di elettronica di consumo e persino Ikea, il noto brand svedese di mobili componibili, ha una linea di prodotti che integrano caricabatterie wireless. Non solo: esistono persino power bank che permettono la ricarica del telefono senza fili.

5 – Posso usare lo smartphone durante la ricarica?

Certo, dal punto di vista funzionale la ricarica wireless è uguale a quella con il cavo, anzi, uno dei vantaggi è che puoi prendere il telefono e rispondere a una chiamata in meno di un secondo. Se poi hai un carica batterie con supporto inclinato puoi usare il telefono in vivavoce e con uno smartphone come l’LG G8S non devi neanche toccare il telefono per rispondere ma, sfruttando la speciale fotocamera frontale Tof, ti basta usare una gesture.

Last modified: 21 Agosto 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *