fbpx

Come conservare alimenti in frigo e mantenerli freschi

Frigoriferi| 4 minuti

Con le innovazioni dei nuovi frigoriferi LG e il loro esclusivo compressore lineare inverter puoi conservare alimenti in frigo ed essere sicuro di mantenerli sempre freschi.

Conservare gli alimenti grazie ai nuovi frigoriferi LG

I nuovi frigoriferi LG ti consentono di conservare i tuoi alimenti e mantenerli freschi più a lungo grazie a tecnologie innovative come Door Cooling, Linear cooling, Fresh Balance e Converter e Total No Frost che garantiscono un raffreddamento più rapido, temperatura ideale e costante, con il massimo dell’affidabilità e dell’efficienza energetica. Si percepisce subito quando un alimento è più fresco: i colori sono più vivi, frutta e verdura sono più croccanti, e soprattutto si può sentire tutto il profumo e il gusto intenso di ciò che si sta assaporando.

Le soluzioni più efficienti

Le bocchette di ventilazione del sistema DoorCooling+, situate nella parte anteriore del frigorifero, rinfrescano maggiormente anche le bibite conservate nella porta e soprattutto ristabiliscono più velocemente la temperatura ideale per conservare la freschezza degli alimenti. Grazie al sistema DoorCooling+, il raffreddamento è più rapido fino al 32%: abbiamo eseguito un test comparando il tempo necessario affinché la temperatura del cestello della porta superiore scendesse da 24,8 ℃ a 8 ℃ comparando un modello LG non dotato del sistema-DoorCooling+ e un modello con DoorCooling+
La tecnologia Total No Frost LG garantisce una maggiore freschezza delle tue pietanze perché permette di raggiungere la temperatura impostata molto più velocemente rispetto a un frigorifero tradizionale e di mantenerla in modo costante senza sbalzi termici.
Con soluzioni come i ripiani ribaltabili e il Wine Rack, tutti i frigoriferi LG ti mettono a disposizione tutto lo spazio per i tuoi alimenti, anche quando d’estate hai molte bibite o quando scegli di fare un po’ di scorta.

Alcuni consigli per conservare gli alimenti in frigo correttamente

Ci sono pietanze che normalmente vengono conservate in dispensa ma che è consigliabile tenere in frigorifero, come il caffè che mantiene più a lungo l’aroma (a patto di usare un contenitore ermetico e non trasparente), e altre che invece è buona regola conservare in luoghi freschi e asciutti, ma non in frigorifero.

Gli avanzi vanno sempre chiusi in contenitori ermetici in plastica, o ancor meglio in vetro, ed è molto importante tenere separati i vari alimenti, ad esempio frutta e verdura lontani da carne e pesce. Ricorda inoltre che è buona regola non riporre mai i cibi estremamente caldi in frigorifero per evitare condense e sbalzi di temperatura sul ripiano.

Uno degli alimenti che è fondamentale invece conservare in frigorifero è la carne, per evitare un veloce deterioramento e la formazione di batteri. Il cassetto Fresh Converter è stato pensato espressamente per la conservazione di carne, pesce e verdura: questi alimenti devono infatti essere conservati alla temperatura più bassa possibile, restando sempre sopra lo zero.

Nel freezer possono essere conservati i cibi cotti che intendi consumare anche dopo qualche settimana. È però importante ricordare che gli alimenti, una volta scongelati, non possono essere riposti nuovamente nel freezer.

Alimenti che è meglio non conservare in frigo

Pomodori – L’aria fredda del frigo interrompe il processo di maturazione dei pomodori, e la maturazione è ciò che dà loro più sapore. Il frigorifero può anche alterarne la consistenza.

Basilico – Se lasciato in frigo, appassirà velocemente e assorbirà tutti gli odori. Meglio tenerlo fuori, in una tazza con un po’ di acqua fresca, come se fosse un fiore reciso. Se si desidera mantenere il basilico per un lungo periodo, è invece possibile congelarlo e conservarlo all’interno del freezer.

Patate – Tenute alla temperatura fredda del frigorifero, la patate trasformano l’amido in zucchero più rapidamente, diventando più dolci. Conservatele invece in un sacchetto di carta in un luogo fresco e buio.

Aglio e cipolla – Anche l’aglio non andrebbe conservato in frigorifero, non solo per l’odore, ma perché diventerà presto gommoso e ammuffirà. Lo stesso discorso vale sostanzialmente anche per la cipolla.

Olio di oliva – L’olio di oliva, specialmente quello extravergine, ha proprietà straordinarie, ma se tenuto in frigorifero si solidificherà a causa della cristallizzazione dei trigliceridi.

Avocado – Se vuoi che l’avocado maturi, non metterlo in frigorifero. Se invece hai acquistato un avocado già maturo che non desideri mangiare subito, puoi conservarlo in frigo in uno dei cassetti in basso. Grazie al sistema Fresh Balancer imposti il grado di umidità ideale per la corretta conservazione di frutta e verdura: entrambe infatti amano il freddo, ma richiedono un grado di umidità differente.

Banane – Anche questo frutto esotico non va conservato in frigorifero ma può essere conservato in un cesto a temperatura ambiente, anche in estate.

Mozzarella – Sull’opportunità di mantenere la mozzarella o meno in frigorifero la diatriba è aperta e vede esperti alimentari e caseari saldi sulle proprie opposte posizioni. L’unico suggerimento che ci sentiamo di dare, nel caso tu scelga di tenerla in frigorifero, è quello di utilizzare uno degli scomparti più in alto, o ancor meglio la porta del frigorifero, dove la temperatura è leggermente più alta.

Last modified: 21 Agosto 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *