fbpx
robot lg cloi

#CES2019: uno sguardo al futuro con i nuovi dispositivi robotici LG CLOi

LG| 4 minuti

Al CES 2019 di Las Vegas LG presenta l’evoluzione del robot indossabile CLOi SuitBot. Mostrato per la prima volta al pubblico durante l’IFA 2018 di Berlino, il SuitBot CLOi di LG rappresenta un primo esempio di come la robotica possa essere al servizio dell’uomo nelle attività manuali grazie a un esoscheletro indossabile, pensato per chi compie lavori pesanti o ha difficoltà nell’utilizzo degli arti inferiori.

Le potenzialità del nuovo LG CLOi SuitBot

Il nuovo LG CLOi SuitBot permette a chi lo indossa di entrare e uscire dalla struttura facilmente, grazie anche alla funzione di regolazione automatica.

Le sue caratteristiche permettono di supportare il bacino e aumentare le capacità di chi lo utilizza, riducendo il rischio di infortuni e l’affaticamento nella pratica di attività impegnative, come il sollevamento e lo spostamento di carichi pesanti. SuitBot consente un’estensione di 50° e una flessione di 90°del girovita; inoltre, si attiva automaticamente quando l’utilizzatore si piega con un angolo di 65°, mentre si disattiva quando si torna in posizione eretta.

nuovo lg cloi suitbot

Rispetto al modello mostrato a IFA 2018 questa nuova versione è meno ingombrante e più vicina a un prodotto da usare ogni giorno sul posto di lavoro: si utilizza sopra i pantaloni e funge da esoscheletro. Per un utilizzo domestico c’è il robot LG CLOi Home, che con semplici comandi vocali controlla gli ingredienti nel frigorifero, suggerisce una ricetta e persino preriscalda il forno. Questo nuovo SuitBot è invece pensato per un utilizzo prettamente aziendale oppure può, ad esempio, essere impiegato anche negli ospedali per la riabilitazione. Il robot indossabile LG ha circa quattro ore di autonomia e si ricarica in un’ora.

LG CLOi: i robot intelligenti a supporto dell’uomo

Anche gli altri robot di servizio CLOi – PorterBot, ServeBot e CartBot – sono stati aggiornati e potenziati e, grazie alla continua evoluzione nel campo dell’Intelligenza Artificiale di LG, mostrano ora al CES 2019 le loro capacità migliorate. I tre robot sono stati progettati per ambienti come aeroporti, alberghi, supermercati e centri commerciali per assistere i clienti, trasportare bagagli, consegnare i pasti e trasportare bevande o alimenti.

Come i robot LG CLOi sfruttano l’Intelligenza Artificiale

I nuovi robot di servizio LG CLOi sono ancora più intelligenti: grazie al nuovo aggiornamento hanno un sistema di navigazione autonoma più avanzato e una connettività migliorata per consentire la comunicazione con meccanismi come ascensori e porte automatiche. Inoltre, utilizzando la tecnologia di Intelligenza Artificiale, i robot LG CLOi analizzano i modelli di utilizzo dei loro utenti per imparare e migliorare costantemente le proprie prestazioni.

Dotati di display touch screen e riconoscimento vocale per facilitare la naturale interazione con gli utilizzatori, i robot LG CLOi gestiscono situazioni più complesse come rispondere a delle domande e gestire i pagamenti. Sono progettati per operare in modo indipendente: si dirigono autonomamente verso una stazione di ricarica quando l’autonomia è bassa e tornano al lavoro una volta completata la ricarica.

I robot LG CLOi nello stand LG

Al Consumer Electronic Show 2019 i visitatori possono ammirare i robot LG PorterBot, ServeBot, CartBot, GuideBot e SuitBot, in un’area a loro dedicata all’interno dello Stand LG, per scoprire come la tecnologia all’avanguardia della robotica avanzata cambierà in meglio la nostra vita quotidiana.

PorterBot è pensato per accompagnare i viaggiatori in aeroporto e assisterli nel trasporto dei bagagli fino al gate di partenza scansionando direttamente la carta d’imbarco.

ServeBot è invece pensato per gli alberghi: fornisce un eccellente servizio in camera, consegnando i pasti e aprendo e chiudendo automaticamente il vassoio di portata una volta che il cibo è stato rimosso.

CartBot è il perfetto assistente agli acquisti, in grado di indicare in un grande magazzino dove si trovano i prodotti e capace persino di gestire i pagamenti.

GuideBot è pensato per assistere i clienti durante gli acquisti: scansiona automaticamente il cliente per identificarne le taglie e grazie a un sistema di realtà virtuale consente ai clienti di visualizzare come starebbero con un determinato capo di abbigliamento senza doverlo fisicamente provare.

Sapevi che…

Fino a poco tempo fa gli esoscheletri erano solo soggetti di film, fumetti e videogiochi di fantascienza, che hanno sollecitato l’immaginario collettivo riguardo un loro uso prettamente militare. Questo strumento in realtà può essere impiegato nel campo dell’ingegneria biomedica per aiutare disabili che hanno perso il controllo di alcune parti del corpo e rappresenta un’occasione per affinare lo studio delle articolazioni del corpo umano, della fisica dinamica ad esso associata, di tecniche costruttive con materiali leggeri, quali il titanio e altri materiali compositi, e di sensori e sistemi di feedback per la gestione dei movimenti della macchina e la loro armonizzazione con l’operatore.

Last modified: 24 Gennaio 2019

2 Responses to :
#CES2019: uno sguardo al futuro con i nuovi dispositivi robotici LG CLOi

  1. Riccardo ha detto:

    Si tratta di prodotti di grande efficacia ed interesse, speriamo entrino presto in commercio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *