Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, importanti per navigare il sito correttamente, per analizzare il traffico e per ottimizzare e personalizzare lesperienza degli utenti in base agli interessi. Per più dettagli leggi le nostre Privacy e Cookie Policy.

Qui sotto troverai tutti i diversi tipi di cookie utilizzati su LG.com e potrai scegliere se approvarne lutilizzo o meno. Cicca ACCETTA per permettere lutilizzo dei cookie.

FUNZIONALI

Ti permettono di vedere le recensioni dei prodotti, dove comprarli e i prodotti visti di recente.

SOCIAL MEDIA

Consentono di condividere su Facebook, Twitter e altri Social Media.

ANALISI

Servono ad acquisire e analizzare i dati relativi al traffico generato dal sito.

PUBBLICITARI

Consentono di effettuare attività pubblicitarie.

Come girare video professionali con LG V30

Come fare un video professionale con il tuo smartphone LG V30

Mobile, Serie V| 4 minuti

Se grazie alle fotocamere degli smartphone di ultima generazione chiunque è in grado di scattare una foto da vero artista, girare un video professionale è una questione un po’ più complessa. Bisogna essere un po’ registi, un po’ sceneggiatori, un po’ tecnici del suono. Per non parlare poi del lavoro di preproduzione e di post-produzione, che richiedono tanto impegno quanto la realizzazione delle riprese vere e proprie.

Fortunatamente, la tecnologia viene ancora una volta in nostro soccorso, regalandoci device ricchi di funzionalità che permettono di ottenere una resa spettacolare senza bisogno di essere dei registi professionisti. È il caso di LG V30, lo smartphone LG di ultima generazione che presenta un comparto audio e video davvero notevole. Provalo e non dimenticare di seguire i nostri 5 consigli su come girare un video professionale con il tuo smartphone per ottenere un risultato a prova di like!

0)    Pensa prima a ciò che vuoi realizzare

Non è un errore, è il consiglio numero zero: fermati un attimo a pensare cosa stai per riprendere, come ti muoverai con lo smartphone, nel caso tu voglia cambiare il punto di ripresa, e come si muoverà il soggetto o i soggetti nella scena. Ad esempio, presta attenzione a non ritrovarti a passare improvvisamente da una situazione con la luce alle spalle a una in controsole o, in generale, con condizioni di luce molto diverse.

1)    Conosci la tua attrezzatura

I nostri nuovi smartphone offrono un sacco di possibilità tecniche e creative. LG V30, ad esempio, oltre ad avere due obiettivi con focale differente, permette di impostare manualmente i parametri video come la messa a fuoco, il bilanciamento del bianco, il tempo d’esposizione o la sensibilità del sensore (il valore ISO). Inoltre, puoi sfruttare funzioni avanzate come il Focus Peaking, che evidenzia a schermo le aree a fuoco, o la stabilizzazione elettronica Steady Record 2.0, in grado di eliminare i tremolii anche quando registri un’azione in movimento. Con LG V30 inoltre, puoi sfruttare le tecniche di color grading per dare maggiore intensità cromatica ai tuoi filmati, oltre a creare straordinari effetti cinematografici con i profili LG Cine LOG. Prima di iniziare a girare, dedica quindi qualche minuto a conoscere tutte le potenzialità della tua attrezzatura.

Girare un video con LG V30

 

2)    Più è lungo, più è difficile

Realizzare un buon video è tanto più difficile, quanto più questo sarà lungo. Il risultato sarà migliore realizzando brevi clip da unire in un secondo momento. La fase di post-produzione ti spaventa? Mettere assieme spezzoni di video è più semplice e veloce di quanto non pensi. Per un veloce ritocco sui nostri smartphone trovi Quick Video Editor, ma esistono diverse app in commercio, anche gratuite, facili da usare e che consentono di ottenere risultati davvero interessanti.

3)    Non solo video

L’audio è uno degli aspetti più sottovalutati da chi realizza video. LG V30 registra un’audio chiaro e corposo in qualità Hi-Fi, e sono anche dotati di un filtro in grado di ridurre il rumore del vento. Tra le impostazioni manuali puoi regolare il guadagno del microfono, il filtro taglia basso e il limitatore, per un risultato ottimale anche nelle situazioni più critiche. Banalmente evita, quando fai una ripresa, che rumori esterni “entrino” nell’audio dei tuoi video, e considera che soggetti lontani o che non guardano in camera sostanzialmente non si sentono. Eventualmente pensa alla possibilità di eliminare la traccia audio originale e mettere una colonna sonora che faccia risaltare la bellezza delle immagini (questo trucco funziona particolarmente bene quando riprendi paesaggi).

4)    Alterna il tipo di ripresa

Puoi alternare inquadrature a mezzo busto con quelle a tre quarti (in gergo si chiamano Piano americano), o intervallare un paesaggio a un dettaglio, un campo lungo a un primo piano, ma puoi anche scegliere di utilizzare soluzioni tecniche come il TimeLapse (gli scatti in sequenza che danno l’impressione che tutto scorra più velocemente del normale), o il Rallenty, o ancora dare ai tuoi video il tipico effetto cinema con 24 frame al secondo. Con i nostri smartphone puoi scegliere la qualità video (HD, Full HD o 4K), il formato, ad esempio sfruttando il formato 18:9 dello schermo FullVision, e la frequenza dei frame arrivando a un effetto rallentato a 120 frame al secondo.

5)    Copia le buone idee

Per fare video di altissimo livello servono attrezzature professionali, ma non avere paura a prendere spunto dai video pubblicitari o dai videoclip musicali e rubare qualche buona idea. Tieni presente che non è necessario avere grandi budget per ottenere ottimi risultati e abbi il coraggio di sperimentare, sia con gli strumenti che hai a disposizione, sia con le soluzioni che ritieni più creative.

Last modified: 30 Novembre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *