Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, importanti per navigare il sito correttamente, per analizzare il traffico e per ottimizzare e personalizzare lesperienza degli utenti in base agli interessi. Per più dettagli leggi le nostre Privacy e Cookie Policy.

Qui sotto troverai tutti i diversi tipi di cookie utilizzati su LG.com e potrai scegliere se approvarne lutilizzo o meno. Cicca ACCETTA per permettere lutilizzo dei cookie.

FUNZIONALI

Ti permettono di vedere le recensioni dei prodotti, dove comprarli e i prodotti visti di recente.

SOCIAL MEDIA

Consentono di condividere su Facebook, Twitter e altri Social Media.

ANALISI

Servono ad acquisire e analizzare i dati relativi al traffico generato dal sito.

PUBBLICITARI

Consentono di effettuare attività pubblicitarie.

L’INTERVISTA DEL MESE. RAFFAELE CINQUEGRANA, Mobile Product Portfolio Manager di LG, CI RACCONTA LG G FLEX

Mobile, Serie G, Smartphone| 4 minuti

 

L’avete già visto, l’ultimo arrivato in casa LG, lo smartphone curvo LG G Flex ha lasciato tutti senza fiato. Ma com’è nato? Abbiamo intervistato per voi Raffaele Cinquegrana, Mobile Product Portfolio Manager di LG, per scoprire un po’ di più di questo smartphone del futuro.

LG G Flex Raffaele Cinquegrana

1. Ciao. Di che cosa ti occupi in LG?

In LG mi occupo della gestione del portafoglio dei prodotti della divisione Mobile Communication. Un ruolo sfaccettato che integra una parte tecnica, una parte di marketing e una parte di vendita. Insomma, un cocktail di competenze 🙂
Da qualche anno, inoltre, curo il canale di YouTube LG in the Box, dove pubblichiamo i video di presentazione dei nostri prodotti. Approfitto per fare un po’ di pubblicità: se non l’avete ancora visto, trovate anche il video del G Flex, il primo smartphone realmente curvo!

 

2. A proposito di telefoni curvi, quali pensi che siano i miglioramenti nell’esperienza d’uso degli smartphone?

Come per G2, la tecnologia di G Flex deriva dall’ascolto dei nostri clienti.
Dal punto di vista tecnico, G Flex non è semplicemente uno smartphone con display curvo: abbiamo implementato la prima batteria curva al mondo, il che ci ha permesso di replicare i primati di autonomia di G2, con una batteria da 3500mAh. La forma curva segue i lineamenti del viso e permette di tenere il microfono più vicino alla bocca per migliorare la qualità della conversazione. Inoltre, la curvatura con raggio di 700mm è stata studiata appositamente per dare un’esperienza più coinvolgente. Può sembrare azzardato, ma guardare un video su G Flex da una distanza di 30 centimetri dà un coinvolgimento simile a quando si guarda una TV curva da circa 60’’ da una distanza di 3 metri!

 

3. Come è stato possibile adattare la componentistica interna del telefono, per esempio la batteria, alla nuova forma?

LG ha un grande vantaggio competitivo in quanto nel gruppo abbiamo due aziende leader che producono componenti: LG Display – che come suggerisce il nome produce i display per tutte le apparecchiature – e LG Chem, che è un’azienda leader nella produzione di batterie. Entrambe le aziende hanno sviluppato componenti da primato appositamente per G Flex: il display flessibile OLED più grande mai montato su uno smartphone e unico nel suo genere grazie alla matrice RGB dei pixel e alla realizzazione in plastica, che lo rende più resistente; e la prima batteria curva, in grado di sfruttare tutto lo spazio utile all’interno dello smartphone per incrementarne la capacità e la durata.

 

4. Come è stata accolta, da pubblico e critica, questa novità?

C’è tanta curiosità attorno a G Flex. D’altronde si tratta di una vera novità in termini di design e tecnologia, che lascia fantasticare su quello che sarà il futuro degli smartphone. Ma al di là della “fredda” tecnologia, quello che abbiamo notato è che G Flex colpisce la sfera emozionale delle persone che l’hanno visto dal vivo e che hanno avuto l’opportunità di provarlo. Certo, si tratta sempre di uno smartphone – naviga in internet, chiama e “fa le cose” che fanno anche gli altri smartphone – ma è proprio la sua unicità di design e il suo essere diverso a stuzzicare la voglia di differenziarsi delle persone.
E G Flex è dedicato proprio a coloro che vogliono emergere e che cercano un prodotto di status, oltre che eccellente tecnicamente. Per questo mi piace definire G Flex come la fuoriserie degli smartphone.

 

5. Quale prodotto LG usi maggiormente e perché?

Per via del mio lavoro ho la necessità di cambiare smartphone spesso e volentieri. Ma ormai è da luglio dell’anno scorso che uso G2 e faccio fatica anche solo a pensare di sostituirlo con un altro smartphone. Perché? Innanzitutto l’autonomia, che per me ha dell’incredibile. Poi mi piace l’ergonomia, mi trovo comodo con i tasti posteriori (soprattutto per le foto), il Toc-Toc è diventato indispensabile, il display è eccezionale e mi trovo benissimo con la fotocamera… tant’è che ho riempito il canale Flickr di LG con le mie foto! 🙂

Last modified: 24 Ottobre 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *