La tecnologia in casa? Un toccasana! #angoliocurve

Aspirapolvere, Elettrodomestici| 3 minuti

“Chissà perché ma pensavo di trovare una casa piena di fili e marchingegni elettrici!”

Questa frase è stata più volte pronunciata dalle “amiche di Rete” che nei miei ultimi anni da blogger ho avito modo di accogliere a casa mia per organizzare il lavoro o solo per qualche chiacchiera di piacere.

Effettivamente, vista con gli occhi di un ospite, la mia casa sembra normale, ma solo perché nessuno apre i nostri armadi… al posto degli scheletri ci sono metri e metri di cavi!

LG_curveoangoli

Io amo circondarmi di tecnologia, mi occupo personalmente di questo tipo di acquisti, se dobbiamo sostituire un elettrodomestico o uno strumento di lavoro, passo giornate a cercare il modello di climatizzatore, di TV , di PC o di aspirapolvere che fa al caso mio. Dico mio proprio perché è la sottoscritta che li usa quotidianamente. Quindi cerco quelli che mi possono maggiormente semplificare la vita.

Lavorando a casa e gestendo le varie faccende domestiche da sola, non è sempre facile far quadrare il tutto. Il tempo è quello che è: io come tutte vorrei la giornate di 48 ore. Ma non è possibile.

Non faccio paragoni con l’era pre-lavatrice, ormai fortunatamente presente in tutte le case, e che ha probabilmente segnato una svolta radicale nella vita delle donne. Ci sono oggi nuovi elettrodomestici, magari con un impatto meno importante, ma sicuramente significativo nella vita di una famiglia, dove le faccende domestiche sono rimaste le stessa, con la differenza che si lavora tutti di più.

Uno tra tutti per me è l’asciugatrice che mi permette di stirare un quarto di quello che stiravo prima, risparmiando anche il tempo che dedicavo a stendere (e che odiavo). Non tutte abbiamo la fortuna di vivere in una casa circondata da un prato profumato che posa ospitare i fili per appendere i panni, come accade in TV. Quando stendevo in inverno nella mia città, anche se piccola, raccoglievo panni che puzzavano di gas di scarico o di fumi delle stufe. Mi veniva voglia di rilavare tutto! Per non parlare dei castelli che creavo in salotto con le sedie, per stendere le lenzuola quando pioveva… Gli unici che si divertivano erano i bimbi che sfruttavano la situazione per fare un accampamento.

Non siamo ancora nell’era della robotica dove un insieme di circuiti prepara il pranzo e riassesta i letti, però già avere a disposizione lavatrici, ferri da stiro a vapore e gli aspirapolvere, permette di guadagnare molto tempo.
Meglio se l’aspirapolvere è come l’Hom-Bot Square di LG, il top tra i robot aspirapolvere, dalla innovativa forma quadrata, che aiuta a pulire anche gli angoli più nascosti della casa. Fa tutto lui!

Ho calcolato che senza il robot aspirapolvere mediamente passo l’aspirapolvere per venti minuti al giorno, per un totale di 140 minuti alla settimana (più di 2 ore) . Che si traducono in circa 10 ore al mese.

Sai quante cose si possono fare in 10 ore? Ci sta un corso di acqua-gym, o qualche puntata di shopping, alcune sedute dall’estetista o semplicemente 10 ore di tempo aggiuntive dedicate ai miei figli. Ditemi se è poco.

[Articolo a cura di Elena Crestanello: Periodo Fertile]

====
Questo post è offerto da LG Hom-bot Square
Con Hom-bot Square, LG ha creato un robot aspirapolvere su misura per la tua casa…
…perché la pulizia non è curve, ma angoli!

Scopri tutte le storie di #angoliocurve

====

Last modified: 13 Aprile 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *