La mia vita #angoliocurve

Aspirapolvere, Elettrodomestici| 4 minuti

Adoro la mia casa, l’abbiamo comprata quando ero incinta di Daphne e dopo averla ristrutturata abbiamo vissuto alcuni mesi al piano inferiore, mentre quello superiore era ancora un cantiere.

E’ stata terminata piano pianino, passo dopo passo, anche con le nostre mani, quindi è un affetto che va oltre il sentimento del possesso.

La amo, sì, ma non riesco ad esserne schiava, non riesco a viverla nel più totale ordine perché appunto voglio viverla: voglio che rispecchi le mie giornate, la nostra vita familiare, con tutto ciò che questo significhi, le pentole sporche nel lavello dalla sera prima, i letti disfatti, spesso la polvere dimenticata sui mobili, ma anche tanta gente che viene a trovarci, amici vecchi e nuovi, profumi avvolgenti che la inebriano, tisane calde distribuite in questi giorni autunnali, canzoni felici che escono dalle bocche dei bambini, note strimpellate alla chitarra dal mio compagno di vita ed Edoardo che prova nuovi suoni tutti da interpretare.

LG_curveoangoli

Potrei essere sempre lì con lo straccio in mano, ma mi piace anche poter vivere il quotidiano, libera. E infatti per fortuna posso sempre contare su amici senza sentimento, ma efficientissimi: gli elettrodomestici.


Non potrei fare a meno della lavastoviglie, che mi sostiene soprattutto quando ho invitati a cena, perché io gli amici li voglio godere con le chiacchiere e le risate, a lavare i piatti ci penserà lei.
Per non parlare della lavatrice. Immaginate una casa dove vivono due adulti e tre bambini, di cui l’ultimo ancora al primo anno di vita, immaginate quanti panni e vestiti si accumulano quotidianamente e se non riuscite a farlo ve lo dico io: tanti, tantissimi e le lavatrici sono quasi all’ordine di una al giorno. Non posso neanche lontanamente pensare a come sarebbe la mia vita senza di lei, sicuramente il peggiore degli incubi, starei solo a lavare panni tutto il giorno, ma per fortuna è solo un’ipotesi lontana e ringrazio di cuore il progresso. Così mentre lei lava i panni, girando e rigirando, sciacquando e centrifugando, io posso dedicarmi ad altro, addirittura anche il più piccolo è intrattenuto da lei, dallo spettacolo che si crea nell’oblò con i panni in movimento e io mi incanto a guardarlo, lì che prova a prenderli dal vetro, che cerca di toccarli senza riuscirci. E allora prendo la mia macchina fotografica e lo immortalo, perché so che tra un po’ di tempo correrà dietro a qualche altro gioco o novità.

Il piccolo giardino che circonda per tre quarti la casa è soprattutto una gioia per i bambini, loro possono veramente godere della luce fuori fino a tardi e perlustrarlo in ogni angolo alla ricerca di tesori nascosti o vermetti, piccoli animali o fatine. L’unico inconveniente è che il pavimento in casa non riesco a farlo rimanere pulito a lungo. Trovo spesso pezzettini di foglie secche, terra, fili d’erba ed Edoardo, che adesso gattona, spesso li assaggia, li assapora con gusto (tutto a favore degli anticorpi di cui tanto parlano i pediatri) così l’unico metodo veloce ed efficace che ho per aiutarmi in questo compito di pulizia è l’aspirapolvere, meglio ancora se fosse quello che fa tutto da sé: diverte i grandi che spesso mi aiutano, ma ancora terrorizza il più piccolo con il suo rumore, ma almeno così posso stare tranquilla che non rischia di soffocare con qualche foglia autunnale incastrata in gola.

Ho capito negli anni l’importanza di avere dei buoni elettrodomestici per la pulizia della casa così che non debba rinunciare a momenti miei, con i miei figli, la mia famiglia, i miei amici che insieme formano una parola dal senso più profondo: la mia vita.

[Articolo a cura di Ester Bartolomei: Kosenrufu Mama]

====
Questo post è offerto da LG Hom-bot Square
Con Hom-bot Square, LG ha creato un robot aspirapolvere su misura per la tua casa…
…perché la pulizia non è curve, ma angoli!

Scopri tutte le storie di #angoliocurve

====

Last modified: 13 Aprile 2017

2 Responses to :
La mia vita #angoliocurve

  1. FRANCESCA ha detto:

    io adoro la lavastoviglie che mi lava i piatti :)))solo che mi rompe metterli posto dopo 😉
    ciao sorella

  2. teresa ha detto:

    Come facevano le donne prima quando non c’erano gli elettrodomestici????
    Quanto tempo veniva tolto ai figli ,al marito e sopratutto a se stesse.
    Evviva gli elettrodomestici!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *