Io i Lego e l’aspirapolvere: un triangolo che diventerà quadrato! #angoliocurve

Aspirapolvere, Elettrodomestici| 3 minuti

Se dovessi fare un elenco delle cose che non sopporto dei lavori domestici, vi tedierei con un noiosissimo racconto che immagino sia condivisibile da tante di voi: pulire vetri, bagni , frigoriferi, fughe …. Sono tutte cose che dobbiamo (?) fare  le facciamo, ma non diteci di essere felici e sorridenti mentre siamo all’opera: non è sicuramente il passatempo preferito dell’universo femminile. Correggetemi se sbaglio.

LG_curveoangoli

Ci sono però degli inconvenienti che accadono durante le pulizie, che riescono a peggiorare la situazione mettendo a dura prova la mia pazienza e il mio autocontrollo.

Mio marito mi prende spesso in giro dicendomi che sono nata con l’aspirapolvere in mano… in effetti passo il pavimento almeno due volte al giorno. Il motivo ha lontane radici e cioè l’errore madornale che abbiamo fatto prima di sposarci, quando abbiamo scelto il pavimenti di casa. Le piastrelle andrebbero messe alla prova almeno una settimana prima di acquistarle!
Dato che non era e non è ancora possibile, mi ritrovo con un travertino chiaro su cui si vede la più piccola briciola. Lo odio profondamente. Immaginatevelo in autunno , periodo nel quale è normale perdere molti capelli. O in inverno con il riscaldamento acceso… io non posso fare a meno di passare l’aspirapolvere, è più forte di me. So che mi state dando ragione, vero?
Il problema aggiuntivo sono i mattoncini Lego. I miei figli ne vanno matti, costruiscono, disfano e sparpagliano pezzettini ovunque. Oltre ad essere piccoli sono pure mimetici! Sono trasparenti oppure stranamente identici alla tonalità del tappeto su cui giocano.

Prima di inforcare il tubo aspiratore, metto diligentemente tutto nelle scatole , credo di aver liberato il tappeto, accendo l’aspirapolvere e mentre passo… BLICK, un rumore secco mi avverte che ho aspirato sicuramente un pezzettino importantissimo!
Qui mi scappa la parolaccia di turno…

La soluzione è una sola. Infilo i guanti in lattice, apro le interiora dell’aspirapolvere e a occhi chiusi, mi metto a cercare il pezzettino sperduto. Questa è una delle cose che meno sopporto!

Dopo lunghissimi e interminabili minuti di ricerca alla cieca (non ditemi di stracciare il sacchetto perché non lo cambio finché non è pieno visto quello che costa), finalmente il pezzettino incriminato si fa recuperare.
Lavo e disinfetto sperando che non mi scivoli giù per il lavandino, cosa ovviamente già successa, ma di quel recupero fortunatamente se ne è occupato il maritino. I lavori di casa vanno condivisi o sbaglio?

Tutto questo non accade però da quando ho a disposizione l’Hom-Bot Square di LG, il robot aspirapolvere quadrato con spigoli arrotondati che risolvere tutti i miei problemi. LG ha risolto tutti questi problemi con una tecnologia che aiuta la vita di tutte le mamme. Un esempio? I sensori che lo tengono lontano da ogni pericolo, o oggetto non aspirabile.

Pulisce il pavimento lui, in silenzio, e se anche si facesse una scorpacciata di Lego, non avendo il sacchetto, il loro recupero sarebbe decisamente più semplice.
Babbo Natale grazie!

====
Questo post è offerto da LG Hom-bot Square
Con Hom-bot Square, LG ha creato un robot aspirapolvere su misura per la tua casa…
…perché la pulizia non è curve, ma angoli!

Scopri tutte le storie di #angoliocurve

====

Last modified: 13 Aprile 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *