Venezia, delusione per la Bellucci

Eventi LG| 2 minuti

Louis Garrel, Monica Bellucci

Se il film di Madonna ha ricevuto un’accoglienza tiepida e solo un breve applauso, a Monica Bellucci è andata peggio. I critici hanno bocciato sonoramente sia la pellicola che la recitazione dell’italiana. Mentre il pubblico, immaginiamo, resterà deluso perchè dopo aver sentito tanto parlare della scena hot di nudo integrale, si dovrà “accontentare” della rapida inquadratura del corpo nudo di Monica, sdraiata sul letto. Ma si sa, la Bellucci fa notizia sempre, e parlare fino alla nausea del suo corpo senza veli sicuramente faceva parte delle strategie di lancio di Un été brûlant.

Monica, sobria ed elegante in un completo pantaloni, i bellissimi capelli sciolti (sopra, durante il photocall con il compagno di set Louis Garrel, figlio del regista, che interpreta il suo giovane marito) è apparsa un po’ tirata e stanca, ma ha difeso con passione la pellicola, dramma passionale tra un uomo e una donna:
“E’ stata un’esperienza bellissima – racconta – il regista ha saputo creare una grande alchimia, una grande intimità, tra noi attori sul set”. E sulla scena di nudo ha ribadito che, anche se più casta di quanto favoleggiato, non è stat facile girarla:
“Ero in un momento di grande fragilità, avevo partorito solo da un mese e mezzo: mi sono abbandonata al regista, da parte mia è stato un atto di generosità.”

Vedremo se il botteghino premierà quello che i critici hanno bocciato.

LG ti porta al Festival di Venezia

Un'ete brulant

Last modified: 16 Marzo 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *