Fassbender superstar

Eventi LG| 2 minuti

fassbender
A differenza della Bellucci, Fassbender mantiene quello che promette. C’è davvero molto sesso nel film di Steve McQueen Shame, che racconta la parabola e la voglia di riscatto di un trentenne erotomane che alla fine mostra una volontà di redenzione.
Un’interpretazione che gli ha fruttato applausi convinti a Venezia ma che non è stata facile, almeno a sentire le sue dichiarazioni:
”Devo dire per quanto riguarda le scene di sesso che non mi sono sentito a mio agio. Per fortuna non ho dovuto provare molte volte”.
L’attore tedesco (classe 1977) è diventato famoso prima con 300 di Zack Snyder e poi con Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino; è a Venezia con due pezzi da novanta; oltre a Shame, recita in A Dangerous Method, tra i papabili per il Leone. E sull’uso della cocaina nel film in una delle prime scene, che ha creato qualche polemica, spiega l’attore: ”Questa è una cosa con cui ho discusso molto con Steve ma il film in fondo parla di eccessi, di dipendenze e il sesso e la droga sono due cose che si collegano l’un l’altra”.

LG ti porta al Festival del Cinema

Last modified: 16 Marzo 2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *