Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, importanti per navigare il sito correttamente, per analizzare il traffico e per ottimizzare e personalizzare lesperienza degli utenti in base agli interessi. Per più dettagli leggi le nostre Privacy e Cookie Policy.

Qui sotto troverai tutti i diversi tipi di cookie utilizzati su LG.com e potrai scegliere se approvarne lutilizzo o meno. Cicca ACCETTA per permettere lutilizzo dei cookie.

FUNZIONALI

Ti permettono di vedere le recensioni dei prodotti, dove comprarli e i prodotti visti di recente.

SOCIAL MEDIA

Consentono di condividere su Facebook, Twitter e altri Social Media.

ANALISI

Servono ad acquisire e analizzare i dati relativi al traffico generato dal sito.

PUBBLICITARI

Consentono di effettuare attività pubblicitarie.

Lg Optimus Pad e 3D: come avviene la registrazione 3D?

Mobile| 2 minuti

lg-optimus-3d-camera
LG Optimus Pad e LG Optimus 3D sono rispettivamente il primo tablet e il primo smartphone a offrire un’esperienza 3D completa, a 360 gradi. Già a partire dalla cattura di video 3D, come funziona questa procedura? Il fulcro sta nel doppio sensore sul retro, per entrambi da 5 megapixel.

Un doppio sensore con un doppio obiettivo che cattura contemporaneamente due immagini da due prospettive sensibilmente differenti. Il software interno le monta in modo tale che il cervello stesso possa “decifrarle” attuando quel magico inganno che è il tridimensionale.

LG Optimus 3D non richiede di indossare gli occhialini visto che monta un display autostereoscopico; al contrario LG Optimus Pad richiede gli occhialini. I due nuovi dispositivi di LG sfruttano lo stesso principio di funzionamento del sistema oculare umano.

Anche noi, in ogni istante, osserviamo il mondo con due obiettivi (gli occhi) che puntano due prospettive differenti poi elaborate dal cervello per percepire la tridimensionalità. Sui display, le foto e video 3D escono dalla dimensione piatta grazie alle immagini catturate dalla fotocamera destra che raggiungono l’occhio destro e simultaneamente quelle della sinistra all’occhio sinistro.

Last modified: 15 Gennaio 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *