Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, importanti per navigare il sito correttamente, per analizzare il traffico e per ottimizzare e personalizzare lesperienza degli utenti in base agli interessi. Per più dettagli leggi le nostre Privacy e Cookie Policy.

Qui sotto troverai tutti i diversi tipi di cookie utilizzati su LG.com e potrai scegliere se approvarne lutilizzo o meno. Cicca ACCETTA per permettere lutilizzo dei cookie.

FUNZIONALI

Ti permettono di vedere le recensioni dei prodotti, dove comprarli e i prodotti visti di recente.

SOCIAL MEDIA

Consentono di condividere su Facebook, Twitter e altri Social Media.

ANALISI

Servono ad acquisire e analizzare i dati relativi al traffico generato dal sito.

PUBBLICITARI

Consentono di effettuare attività pubblicitarie.

eBay: le leggi UE? Sono antiquate!

Senza categoria| 2 minuti

Il gigante delle aste online critica il Parlamento europeo e le sue leggi sul commercio chiamandole “ vecchie di un secolo”.

Al consumatore d’oggi, grazie ad una serie di regole, come ad esempio quelle che limitano il commercio con l’estero, viene preclusa la possibilità di poter risparmiare.

EBay accusa anche le ditte e le aziende di sfruttare leggi ormai datate per tenere a freno il commercio online.

Benefici

Paloma Castro Martinez, dirigente degli uffici eBay di Brussels ha affermato:

“Le aziende si sono trincerate per continuare a fare i soldi come negli anni cinquanta, ma i vari modelli commerciali devono potersi adattare alla nuova economia […] Al momento è stato stimato che lo shopping online permette ai consumatori di aumentare del 17% i propri risparmi. Il riconsiderare queste regole porterebbe a dei risparmi ancora maggiori”.

Obiettivi per l’immediato futuro

EBay mira, per fine anno, a creare una coalizione di commercianti online con l’obbiettivo di determinare un cambiamento.

Conclude la Castro:

“Quello che vogliamo è rendere consapevoli i consumatori che potrebbero fare degli affari migliori di quelli che già fanno”.

Last modified: 5 Ottobre 2009

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *