Questo sito utilizza Cookie, anche di terze parti, importanti per navigare il sito correttamente, per analizzare il traffico e per ottimizzare e personalizzare lesperienza degli utenti in base agli interessi. Per più dettagli leggi le nostre Privacy e Cookie Policy.

Qui sotto troverai tutti i diversi tipi di cookie utilizzati su LG.com e potrai scegliere se approvarne lutilizzo o meno. Cicca ACCETTA per permettere lutilizzo dei cookie.

FUNZIONALI

Ti permettono di vedere le recensioni dei prodotti, dove comprarli e i prodotti visti di recente.

SOCIAL MEDIA

Consentono di condividere su Facebook, Twitter e altri Social Media.

ANALISI

Servono ad acquisire e analizzare i dati relativi al traffico generato dal sito.

PUBBLICITARI

Consentono di effettuare attività pubblicitarie.

Dubai: In costruzione il primo grattacielo mobile

Senza categoria| 1 minuto

Inizia a Dubai la costruzione del primo grattacielo mobile al mondo.

Architettura Dinamica

L’edificio, sarà alto 420 metri e avrà 80 piani, ognuno dei quali in grado di ruotare indipendentemente di 360° intorno all’asse centrale.

Il tutto sarà alimentato da 79 gigantesche turbine eoliche posizionate tra un piano e l’altro. Questo renderà il grattacielo completamente autosufficiente.

David Fisher, architetto, autore dell’intero progetto e residente a Firenze ha detto: “Disegnati dal tempo, modellati dalla vita, così li chiamo […] questo grattacielo non apparirà mai identico due volte, neppure in 100 anni”.

Il progetto costerà 700 milioni di dollari ed il completamento è previsto per il 2010.

Altre immagini a questo link.

Last modified: 5 Ottobre 2009

5 Responses to :
Dubai: In costruzione il primo grattacielo mobile

  1. Assolutamente impressionante :O
    Immaginata di lavorare in un ufficio e vedere ogni giorno cambiare il panorama dalla vetrata di fronte alla scrivania… stupendo…

    p.s. ed è italliano!

  2. Daniele ha detto:

    Già non mi dispiacerebbe avere un ufficio li, peccato che i prezzi vadano da 3.7 ai 36 milioni di dollari… Magari avanzano uno scantinato.

  3. marco ha detto:

    La parola d’ordine dell’architettura che si costruisce oggi è “autosussistente energeticamente”. Ciò nasce dall’esigenza impellente di contenimento degli sprechi d’energia, ma è anche un trend, una moda, e soprattutto, una strategia di marketing per attirare attenzione e vendere i progetti.
    Comunque, l’autosostenibile grattacielo ha una forte componente d’innovazione tecnologica, e come la maggior parte della architettura che vuole essere edificata: sbalordisce. Bravo Fisher, hai capito lo spirito dei tempi.
    Complimenti per il blog.

  4. Daniele ha detto:

    Grazie Marco, soprattutto per la piccola perla di architettura.

  5. marzy ha detto:

    pensa se qualcuno è obbligato ad andarci a lavorare perchè vi si trasferiscono gli uffici e soffre di mal di mare…. e poi non è vero che il paesaggio cambia sempre, alla fine è lo stesso… bello deve essere bello, ma mi da l’idea di essere meno sicuro di altri…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *